Agrati Innovation Journey

INNOVATION AND TECH DAYS 2022

IL SEGRETO DI UN VIAGGIO? NESSUNA RESISTENZA

di Walter Mauri – Agrati Group Innovation Officer

Un paradigma così intuitivo, ma rivoluzionario, è alla base della dottrina Hyperloop. Il nostro ospite dell’Innovation Day, Bibop Gresta, cofondatore di Hyperloop Italia, ci ha ispirato a trasformare un problema quotidiano (l’ingorgo di un pendolare) nel seme di un’impresa innovativa (un ipertreno fantascientifico).

Tornando a una realtà più familiare, dal 2020 abbiamo a che fare con molti problemi. Come trasformarli in potenziali imprese? Scivolando verso l’innovazione senza resistenze, o almeno cercando di ottenere il risultato più basso possibile.

I nostri dispositivi di fissaggio non hanno lontanamente l’aspetto di un aquilone. Tuttavia, il loro design, la produzione, la qualità e la gestione dei processi suscitano una sorta di resistenza ogni volta che il nostro viaggio ci porta lontano dal nostro percorso noto, o meglio dalla nostra zona di comfort.

Il 15 novembre, l’Agrati Innovation Day 2022 ha dimostrato come i semi del 2021 abbiano finalmente iniziato a crescere in progetti concreti. Alcuni più verdi di altri! La nostra missione è ora quella di continuare a innaffiare queste idee con l’obiettivo di rafforzarle. Non si tratta di uno spettacolo individuale, ma di un’iniziativa comune che va ben oltre le mura dell’ Agrati Tech Centre. È più una questione di ecosistema di innovazione aperta.

Il 16 novembre, l’Agrati Tech Day 2022 ha confermato la volontà di investire tempo e impegno, a prescindere dai confini geografici o di provenienza. Come ha consigliato Claudio Longoni, Application Engineering Manager del Gruppo, il lavoro di squadra è la chiave. Tutti i prototipi e i prodotti esposti sui tavoli della sede sono il risultato tangibile di un Gruppo che lavora insieme, partner inclusi.

Siamo consapevoli che stiamo ancora imparando il modo migliore per lavorare insieme. A volte, siamo ancora testimoni di discussioni appassionate tra colleghi appassionati. Tuttavia, un dibattito aperto e costruttivo è utile per la nostra crescita, anche quando all’inizio non ci piacciono le critiche che riceviamo.

L’innovazione implica il cambiamento e il cambiamento non è gratuito e non è facile. Bisogna fare il passo più lungo della gamba.

Possiamo apprezzare due importanti iniziative di successo: TOKBO e la collaborazione con Atotech,

La prima ha sicuramente superato le nostre aspettative ed è il risultato di un continuo e strenuo impegno di Matteo Villa (Impact Innovation Manager) e Ivan Moroni (New Business Development Director).

Il secondo ha coinvolto il team ATC che ha lavorato fianco a fianco con Atotech nella progettazione e produzione di un nuovissimo e versatile benchmark per i test di conducibilità.

Tutto ciò ci ha portato a scegliere la struttura del JRC MATT come contesto migliore per mostrare questa attitudine alla collaborazione proattiva tra Accademia (Polo territoriale di Lecco – Politecnico di Milano) e industrie.

L’innovazione è una strada accidentata. Tuttavia, ci stiamo arrivando, insieme.

ULTIME NEWS
Menu